DISCONNETTED LO CONSIGLIAMO PERCHE’

Il film ci mostra tre storie legate fra loro dall’uso – abuso della rete e della tecnologia; c’è un poliziotto vedovo che si converte a detective privato per avere più tempo per il figlio, un bullo che, tramite un falso profilo di facebook, gioca con i sentimenti di un coetaneo più introverso. Vi è poi un avvocato sempre connesso che non si accorge dei suoi figli, infine una donna reduce da un lutto profondo che cerca conforto presso uno sconosciuto on line …
Gli attori , tutti molto bravi, mostrano proprio le difficoltà di diverse persone che invece di prendersi cura della propria umanità ferita dai dolori della vita fuggono in un modo virtuale di cui pensano di avere il controllo ma che invece finisce per togliere loro tutto.
Il film lo consigliamo perché pone delle domande interessanti su come il web possa in alcuni casi rovinare l’esistenza delle persone e di come uno schermo che ci “nasconde” snaturi i rapporti umani rendendoci alla fine tutti più vulnerabili.