DANGEROUS METHOD LO CONSIGLIAMO PERCHE’

Il film tratto dal romanzo di John Kerr si focalizza sul rapporto che Jung ebbe con la propria paziente prima, e amante poi, nonché futura psichiatra, Sabina Spielrein e contemporaneamente col proprio mentore e padre putativo, Sigmund Freud.

Consigliamo questo film non perché parla di una pagina importante della psicoanalisi, peraltro in maniera romanzata ed inevitabilmente semplificata, ma per i profondi temi che affronta: il trauma subito in età infantile da Sabina, il desiderio dei giovani di modificare il mondo (Jung prima si innamora della teoria del maestro rivoluzionario, ma poi crescendo vuole apportare un proprio contributo originale). Il tema più importante è come la scienza, che per eccellenza si occupa della mente e dell’anima, possa essere “pericolosa” anzi perturbativa usando una parola cara a Freud, ma anche per il mondo dei primi del 900 che non sarà più lo stesso con l’avvento della psicoanalisi , lo scoppio della prima guerra mondiale e non a caso, la nascita del cinema.