ADAM LO CONSIGLIAMO PERCHE’

Adam è un giovane ingegnere elettronico che realizza giocattoli , la sua passione è l'astronomia. Il suo destino sembra essere la solitudine perché è afflitto dalla sindrome di Asperger, ma un giorno, nel locale della lavanderia, incontra Beth, una scrittrice di libri per bambini che insegna in una scuola.
Beth riuscirà a migliorare i rapporti sociali di Adam, spronandolo ad abbandonare la monotonia della sua casa ed ragazzo, dal canto suo, riuscirà a condurre la ragazza nel suo piccolo mondo, parallelo a quello degli altri, dove anche le piccole cose hanno importanza. Il film ci piace perché non gioca con i sentimenti del pubblico, non punta alla facile commozione, ma ci porta nel mondo del disturbo d’asperger ed in quello del disagio con uno sguardo comprensivo e delicato.